Pensieri e Parole



Questa sezione del sito è nata per raccogliere dei miei pensieri e degli aforismi a me cari.


Questo mio piccolo articolo intitolato "Attaccata a una macchina insegno la gioia di vivere" è stato pubblicato sul Secolo XIX il 16 Novembre 2010, riporto di seguito l'articolo per intero, per chi avesse voglia di leggerlo:


Il mondo della disabilità che sto per raccontarvi non è solo un viaggio nel dolore e nell'angoscia ma si trasforma in una esplorazione alla ricerca della bellezza e della forza vitale che trovo in me stessa e nelle persone che mi circondano.

Dalla mia postazione "differente" e svantaggiata, cerco di insegnare la forza di volontà e la forza vitale, quella essenza che è in tutto e per tutto una risorsa preziosa per se e per gli altri.

La mia "normalità" è la magia del vivere anche chiusa dentro ad un polmone d'acciaio, seguendo i suoi ritmi che non sono più i miei ma sono diventati i "nostri", condivisi con tante persone che mi circondano e non mi lasciano mai sola con i miei problemi.

Perchè gioisco delle gioie degli altri: i miei parenti, i miei amici e tutti coloro che mi circondano e mi vogliono bene cui posso contare nei momenti difficili...e allo stesso modo soffro per i loro dolori...è questo il gioco della vita che vedo riflessa negli altri e diventa di nuovo mia.

Eppure la vita non è certo una passeggiata per nessuno. Neanche per chi ha la fortuna di vivere nella normalità, senza essere attaccata a una macchina: alcuni dei problemi e delle difficoltà che mi trovo ad affrontare sono certo molto personali, legati alla mia condizione di salute. Altri sono gli stessi di tutti.

Anche per me il tempo passa, ho i miei acciacchi di donna che ha compiuto 63 anni, a volte la paura mi attanaglia e mi mancano i miei affetti più cari: penso a mia mamma che è sempre stata a mio fianco con tanto amore, gioia e dedizione e a tutte le persone che ora non ci sono più ma che custodisco gelosamente nel mio cuore.

Grazie a Dio mi sento circondata da tanto affetto e la mia piccola stanza in via Canevari è una finestra aperta sul mondo.



Gente che va, gente che viene, di ogni età, professione, cultura e religione: persone con cui si parla, si ride, ci si confronta, si dialoga, ci si conosce meglio. E poi che dire delle sorprese inaspettate: Palombo che mi dedica il suo gol in televisione...insomma, altro che reality: questa è proprio vita vissuta.

Tutti i dottori che mi seguono sono diventati parte di me, miei amici del cuore...e insieme a loro le due aiutanti; Terry e Susy che mi accudiscono e a volte mi sgridano quando vado in depressione...non vorrei dimenticare nessuno tutti sono nel mio cuore!!!

La mia pro-nipotina Sofia di pochi mese che mi rallegra quando sgambetta sopra di me. Tutti quelli che mi aiutano anche materialmente, e sono tanti, per andare avanti anche economicamente...e anche Fiocco, il mio gatto fedele che salta dal polmone al letto con disinvoltura per starmi vicino.

A tutti voglio che vada il mio grazie.

Questa è la mia vita fatta di alti e bassi, gioie e dolori, a volte vorrei scappare dai problemi che si susseguono inesorabilmente ma non posso...e forse è proprio questa la grande sfida:

combattere e gioire giorno per giorno!

Giovanna